Maltempo, è già emergenza buche stradali
Cronaca, Territorio

Maltempo, è già emergenza buche stradali

L’ultima determina pubblicata all’Albo Pretorio di Palazzo Cernezzi su un “risarcimento danni” da buca stradale è per un incidente in via Somigliana. Un danno di 145 euro. Se si va a ritroso con il calendario, ecco un’uscita di 300 euro per ripagare due pneumatici a un automobilista danneggiato da una buca in via Terlizza, a Lora. E ancora, viale Innocenzo, via San Bernardino da Siena… una vera e propria mappa delle buche passate. Problema che ogni anno, dopo un’ondata di maltempo si ripresenta in città, con piccoli e grandi crateri pronti ad aprirsi anche in seguito alle piogge di questi giorni. Trappole sia sulle strade sia sui marciapiedi e nelle aree pedonali.
Le denunce per infortuni a pedoni causati da arredo urbano ammalorato sono anch’esse all’ordine del giorno. Sempre Palazzo Cernezzi ha pochi giorni fa deliberato il risarcimento di 10mila euro a una donna rovinosamente caduta in via Palestro, due anni fa.
«Si tratta di insidie difficili da percepire per chi guida», spiega l’avvocato Mario Lavatelli, presidente dell’Acus (Associazione civica utenti della strada).
«In caso di sinistro – spiega l’avvocato – è sempre bene chiamare le forze dell’ordine e documentare la presenza della buca con una fotografia, segnalando subito anche eventuali testimoni».
Dal sito del Comune di Como, nella sezione “Servizi” “Polizia locale” si può facilmente raggiungere la sezione “Danni da buche nel manto stradale” e scaricare il modello per la denuncia del sinistro. L’Ufficio Strade effettua un sopralluogo e invia una relazione all’Ufficio Sinistri dell’Area Legale, che avvia la pratica di risarcimento attraverso la compagnia assicurativa del Comune. L’amministrazione intanto cerca di correre ai ripari, con i rattoppi di mezza stagione. Anche nei giorni scorsi i manutentori son intervenuti sia in convalle sia nei quartieri. Le segnalazioni delle buche si possono effettuare sempre online.
Segnalazioni che continuano ad arrivare anche nella nostra redazione, tanto che ieri abbiamo fatto una prima ricognizione tra la viabilità cittadina e della cintura urbana. Abbiamo immortalato situazioni di pericolo in particolare nella zona tra Ponte Chiasso e Maslianico, causate probabilmente anche dal frequente passaggio di mezzi pesanti diretti verso la dogana di Brogeda.
Problemi anche lungo via Regina e, ironia della sorte, pure in piazza Roma, ovvero la porzione di Ztl che Palazzo Cernezzi ha intenzione di riconsegnare alle auto attraverso un iter da avviare proprio in questi giorni. Ieri, nonostante le precipitazioni tutt’altro che abbondanti, piazza Roma era allagata. Pozzanghere pericolose, in grado di nascondere le buche anche in diverse altre zone di Como.

16 marzo 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto