Maltrattamenti in famiglia: 32enne tunisino portato in carcere

Il carcere del Bassone

Un uomo arrestato per maltrattamenti in famiglia dopo che la moglie aveva chiamato il 112 per chiedere aiuto. In manette è finito un 32enne tunisino residente in provincia di Como. Sul posto i carabinieri di Turate hanno trovato l’uomo in evidente stato di ebbrezza e la moglie, che era stata appena colpita da un pugno, sanguinante sul pavimento. La donna è stata soccorsa e portata all’ospedale di Cantù per le cure del caso. Il 32enne è stato trasferito al carcere del Bassone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.