«Maltrattava i figli della compagna»: assolto in Appello

Il Tribunale di Milano

Un uomo di 50 anni, residente nell’Olgiatese, era stato condannato in primo grado a Como a 5 anni per maltrattamenti in famiglia ai danni dei figli della compagna, quattro, di età compresa tra i 2 anni e i 13 anni. La sentenza di Appello, dopo il ricorso presentato dall’avvocato Francesca Binaghi, ha però completamente ribaltato la decisione assolvendo l’uomo per «non aver commesso il fatto».

Il capo di imputazione era pesantissimo: il 50enne era stato accusato di lanciare oggetti in casa, di aver messo le mani al collo dei bambini (che erano figli della compagna, non suoi), di aver finto di affogarli in piscina, di non curarne l’igiene e di aver fatto imparare loro frasi e allusioni sessuali. La denuncia era stata fatta dal padre naturale.

In primo grado la condanna era stata pesante, quantificata in 5 anni con 20mila euro di provvisionale, 5mila euro per figlio. I giudici di Milano tuttavia hanno cancellato tutto assolvendolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.