Cantù ricomincia con il settore giovanile

alt

Pallacanestro Cantù – In attesa del raduno della prima squadra

(a.p.) I cancelli dell’Ngc Arena sono pronti a riaprirsi. Il buon Mino, custode storico di casa Pallacanestro Cantù, ha il suo bel da fare in questi giorni per sistemare tutto perchè la nuova stagione è alle porte. Infatti mentre la prima squadra agli ordini di coach Stefano Sacripanti si radunerà domenica 25 agosto (in settimana la società annuncerà l’ultimo rinforzo, il numero quattro che sarà il cambio di Maarten Leunen) nell’ambiente canturino c’è chi le vacanze le ha finite e sta

per ricominciare a sudare sul parquet.
Saranno infatti le squadre del settore giovanile a fare da apripista della nuova stagione iniziando i raduni ufficiali la settimana prossima.
I primi a tornare in campo saranno già lunedì 19 agosto i gruppi Under 19 e Under 17. Gli Under 17, guidati da Giorgio Gerosa e Giovanni Pozzoli, si ritroveranno alle ore 17 alla Ngc Arena, subito dopo alle 19 toccherà agli Under 19, reduci dalle finali nazionali di Porto Sant’Elpidio che, con Antonio Visciglia come coach assistito dal vice Gabriele Zaccardini, sosterranno il primo allenamento in vista di un’annata importante che li vedrà impegnati sia nel girone di Dng sia in serie C nazionale con il Gorla Team Abc Cantù.
Proprio il tecnico Visciglia spiega le motivazioni di questo inizio anticipato. «Una scelta dovuta al fatto che molti nostri giocatori saranno poi impegnati nella preparazione della prima squadra di serie A agli ordini di coach Sacripanti: tra loro ci sarà anche il nostro Luca Cesana, attualmente impegnato agli Europei di Kiev con l’Italia Under 16».
Obiettivo, continuare la strada intrapresa negli ultimi anni dal Progetto Giovani Cantù. «Certo gli ultimi risultati hanno premiato il lavoro di tutti – dice Visciglia a cui fa eco il nuovo responsabile del Pgc Giorgio Gerosa – Ora bisogna continuare a lavorare sul campo seguendo il metodo della scuola Cantù che cura da sempre i fondamentali tecnici e tattici ma anche la maturazione umana dei nostri ragazzi per proseguire la loro crescita. Tra i nostri giovani ci sono molti prospetti interessanti che dobbiamo seguire al meglio per riuscire a farli esprimere al massimo. Se poi arriveranno in serie A tanto meglio». Magari ripetendo il percorso di Abass Awudu, ultimo prodotto della cantera canturina letteralmente esploso quest’anno con la conquista dell’oro europeo con la Nazionale Under 20. «Abass deve essere un modello e un esempio per tutti i nostri giovani. Abbiamo avuto la fortuna di allenarlo da quando aveva 14 anni – dicono con orgoglio Gerosa e Visciglia – oltre ad essere un ottimo cestista è un ragazzo super che si è guadagnato tutto sul campo lavorando giorno dopo giorno».
Ed infatti Abass, che sarà nei 10 della squadra di serie A diretta da Pino Sacripanti, ha voluto anticipare tutti e già da questa settimana è tornato in campo per sedute di allenamento individuale di tiro proprio in compagnia dei coach del Pgc.
I raduni giovanili continueranno mercoledì 21 agosto quando prenderanno il via le formazioni Under 16 Elite, Under 15 e Under 14. I nati nel 1998, allenati da Antonio Visciglia e Gabriele Zaccardini, si troveranno alle ore 17 a Cucciago, il gruppo Under 15 Eccellenza, guidato da Giorgio Gerosa e Stefano Frigerio, si radunerà sempre alle ore 17 alla Parini, mentre gli Under 14, dell’anno 2000, sosterranno il loro primo allenamento, con coach Del Vecchio e l’assistente Mattia Costacurta, alle ore 15 sempre alla Ngc Arena.
Martedì 27 agosto il raduno dell’Under 13, allenata dal tandem Costacurta-Del Vecchio, alle 15 alla Parini. Nello stesso giorno è in programma anche il primo allenamento degli Under 19 regionali del Team Abc Cantù diretti da coach Andrea Avesani, che si raduneranno alle ore 21 alla palestra Colombo.

Nella foto:
Abass Awudu, campione d’Europa Under 20, quest’anno giocherà con la prima squadra

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.