Manovra anti “furbetti”. Niente iscrizioni online a mensa e doposcuola

alt

Istruzione e formazione
Per accedere ai corsi, invece, soltanto domande via computer

(f.bar.) Iscriversi a scuola, che fatica. Lo si dovrà fare – dal 3 al 28 febbraio e soltanto online – per le primarie e le secondarie. Ma la vera notizia, oltre alle inevitabili “code” telematiche che, come in passato, si verranno a creare, è un’altra. A Como, per accedere ai servizi comunali quali la ristorazione, il pre e il doposcuola, bisognerà recarsi di persona, documenti alla mano, negli uffici di via Italia Libera.
La novità, sperimentata

già nel 2013, viene confermata. L’intento, oltre che snellire la procedura, è anche stanare i “furbetti” della mensa, visto che in passato i casi di morosità sono stati diversi.
Detto ciò, va specificato come procedere per le iscrizioni. Scuola primaria e secondaria di primo grado: è prevista la sola modalità online, dal 3 al 28 febbraio, direttamente sul sito del ministero (www.iscrizioni.istruzione.it).
In caso di impossibilità a effettuare l’iscrizione per difficoltà linguistiche o informatiche, ci si dovrà recare nella segreteria dell’Istituto comprensivo che fornirà l’assistenza. Diversa la procedura per la scuola dell’infanzia cui potranno essere iscritti i bambini che hanno compiuto 3 anni entro il 31 dicembre 2014.
Ma anche i bimbi che compiranno 3 anni entro il 30 aprile 2015 – previa iscrizione – saranno ammessi soltanto in presenza di posti disponibili. Per la scuola dell’infanzia non è prevista la modalità online. Bisognerà rivolgersi alle segreterie dei singoli istituti. La modulistica è scaricabile dal sito www.iscrizioni.istruzione.it. Dopo essersi registrati bisognerà presentare la domanda per il servizio mensa recandosi negli uffici comunali di via Italia Libera, nei seguenti giorni e orari: lunedì, martedì e giovedì dalle 9 alle 12.30; mercoledì dalle 8.30 alle 15.30 (orario continuato); venerdì dalle 9 alle 12.15. Il modulo d’iscrizione al servizio è scaricabile dal portale del capoluogo lariano.
Stessi orari e modalità anche per l’iscrizione ai servizi di mensa, pre e doposcuola dei ragazzi delle scuola primaria e servizio mensa degli alunni della secondaria di primo grado.
Ecco nel dettaglio i servizi. Ristorazione: viene offerta su richiesta della famiglia, pagando una tariffa calcolata in base al reddito. Nella scuola primaria si possono scegliere i seguenti tipi: nei giorni di rientro pomeridiano obbligatorio (assistenza garantita da personale statale) o 5 giorni la settimana (assistenza mista, personale statale nei giorni di rientro obbligatorio e comunale nei restanti). Doposcuola: viene proposto dall’amministrazione comunale con personale specializzato che affianca i bambini nello svolgimento dei compiti e li coinvolge in attività ricreative e di gioco. Viene attivato su richiesta solo a condizione che si raggiunga il numero minimo di 15 utenti e dopo aver pagato una tariffa calcolata in base al reddito. Si svolge dalle 14.30 alle 16.30 nei giorni in cui la scuola non prevede lezioni pomeridiane.
Prescuola: personale specializzato accoglie i bambini e svolge con loro attività ricreative e di gioco. Viene attivato su richiesta soltanto a condizione che si raggiunga il numero minimo di 10 utenti e previo il pagamento di una tariffa calcolata in base al reddito. È operativo dalle 7.30 fino all’inizio delle attività scolastiche.

Nella foto:
L’iscrizione alle mense non potrà avvenire online

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.