Manuel Agnelli atteso protagonista al Sociale. Il leader degli Afterhours in concerto con Rodrigo D’Erasmo

Manuel Agnelli

Sarà Manuel Agnelli a concludere la stagione live 2019 del Teatro Sociale di Como, dove il musicista è atteso lunedì 2 dicembre.
Accompagnato da Rodrigo D’Erasmo, violinista, polistrumentista e arrangiatore, An evening with Manuel Agnelli è un’occasione per scoprire il lato artisticamente più intimo del leader degli Afterhours, uno dei personaggi iconici degli ultimi tre decenni di rock in Italia.
Basti pensare a Non è per sempre o Hai paura del buio?, dischi che hanno asfaltato la strada dell’indie nostrano negli anni ’90.
«Sarà un concerto libero – ha raccontato al Corriere di Como Manuel Agnelli – Cerco di evitare come la peste la routine con una produzione leggera e una scaletta che cambia a seconda dei nostri umori e delle suggestioni che ci arrivano dal luogo in cui suoniamo . Per ora ci stiamo divertendo e questo è molto importante».
La scaletta darà una nuova luce ai classici della band meneghina ma non mancheranno anche alcune prezioso cover: «I pezzi degli Afterhours sono completamente rivisitati e riarrangiati. Le cover invece le facciamo solo quando riusciamo a mettere alle canzoni un vestito che mostri la nostra cifra espressiva. Se questo meccanismo non si innesta, se a pelle non sentiamo queste sensazioni, allora rinunciamo».
Sulle spalle di Agnelli ci sono 30 anni di rock muscoloso, affrontare il teatro apre nuovi orizzonti sonori: «Quello con la band è un viaggio collettivo in cui il pubblico viene trascinato da un vortice musicale. In teatro il rapporto è più diretto e teoricamente tutto è più difficile perché quando ti metti a nudo sei più fragile. Però sono due dimensioni diverse che oggi sento entrambe necessarie per esprimermi liberamente, si completano a vicenda».
Difficile capire chi sarà il destino di Manuel Agnelli con gli Afterhours nei prossimi anni: «Innanzitutto abbiamo bisogno di recuperare una coscienza collettiva. Di tornare alle piazze, ai concerti, di offrire un’alternativa umana, di un ritorno all’incontro fisico tra le persone».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.