Maratona dolomitica con 75 lariani

altÈ ufficiale l’elenco dei partecipanti alla celebre gara in programma ai primi di luglio
Da 60 a 75: sono sempre più i comaschi (di tutte le età) che si metteranno alla prova nella “Maratona dles Dolomites” 2014.
Una delle gare di ciclismo più affascinanti e dure al mondo con i suoi tre percorsi che sono ormai classici per le sfide di montagna. Le strade dell’Alto Adige, quindi in provincia di Bolzano, saranno la location prescelta .
La prossima edizione, la numero 28 per la precisione, si svolgerà il 6 luglio. Tra un mese, dunque, ma gli organizzatori hanno già reso

noto l’elenco degli iscritti con, appunto, 75 comaschi.
E il loro compito sarà tutt’altro che facile, visto che, dopo la partenza da LaVilla è previsto lo scollinamento dei passi Campolongo (1.875 metri), Pordoi (2.239), Sella (2.244), Gardena (2.121), Giau (2.236), Valparola (2.200); ci sarà inoltre la deviazione sul “Muro del Gatto”, con una pendenza massima del 19%.
L’arrivo sarà a Corvara dopo una lunga serie di chilometri che variano a seconda dei percorsi: 138, 106 e 55. Ogni concorrente ha la facoltà di scegliere il tracciato a lui più confacente.
Delle 32.000 richieste di partecipazione pervenute, con un ulteriore incremento rispetto alla scorsa edizione che ne aveva totalizzate 31.600, sono circa 9.000 i ciclisti sorteggiati e in rappresentanza di 58 nazioni. Gli italiani sono 5.518 da 102 province, 1.746 i tedeschi, 1.039 dai Paesi Bassi, 597 i britannici e 221 i belgi. Ma saranno presenti anche partecipanti dai Paesi dell’ex Unione Sovietica, Cina, Hong Kong. Le donne alla partenza sono 947. Per tutti un unico obiettivo: sfidare le Dolomiti in un’avvincente gara.
Tra i 75 lariani, la maggior parte arrivano dai centri principali: Como, Cantù, Erba. Non mancano nomi noti di personaggi che già in passato hanno preso parte alla gara.
Per esempio sarà al via Giulio Gridavilla, classe 1951, il responsabile del dipartimento veterinario dell’Asl di Como. Altro personaggio noto è Enrico Dell’Acqua (nato nel 1942), che in passato è stato sottoposto a un trapianto e attraverso la partecipazione a queste corse vuole portare il suo messaggio di sensibilizzazione su questo tema.
In rappresentanza della famiglia Sorbini, e quindi del marchio Enervit, da sempre legato al mondo del ciclismo e al paese di Zelbio, ci sarà Paolo Gildo, classe 1988.
Nel gruppo dei lariani anche Massimiliano Razzari, ex ciclista professionista, iscritto al Velo Club di Cadorago.
Per quanto riguarda l’età dei partecipanti lariani, ci sarà un buon numero di atleti nati negli anni ’40. Il più esperto è il già citato Dell’Acqua, nato nel 1942. Ci sono poi Arturo Guniero (1944), Paolo Riva (1947), Cesare Giovanni Comerio ed Elio Ferrario (del 1948), Giuseppe Porta ed Emanuele Scuffi (1949).
Per quanto riguarda i comaschi più giovani, si registrano due partecipazioni di ragazzi nati nel 1994: Alberto e Stefano Fumagalli, di Binago. Ci sono poi i corridori del 1988, lo stesso Paolo Sorbini e Silvia Costantino.
Nell’ultima edizione della “Maratona dles Dolomites” il migliore comasco del percorso Maratona (138 chilometri) è stato Fabrizio Casartelli che con 5h8’14’’4 si è classificato 14° assoluto. La migliore comasca, sempre sullo stesso tracciato, è stata Ilaria Balzarotti che si è classificata 46ª assoluta con un riscontro cronometrico di 7h1’37’’5.
Non va dimenticato, infine, che l’evento darà supporto benefico a tre associazioni: “Insieme si può Onlus/Ong”, “Alex Zanardi Bimbingamba” e Assisport Alto Adige.

Massimo Moscardi

Nella foto:
L’edizione 2013
Nelle immagini, alcuni momenti dell’edizione della Maratona andata in scena lo scorso anno. Una gara caratterizzata da panorami mozzafiato e percorsi decisamente impegnativi. Nel 2013 il migliore comasco del percorso Maratona (138 chilometri) fu Fabrizio Casartelli. La migliore donna sempre sullo stesso tracciato, fu Ilaria Balzarotti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.