Mariano: spaccio nei pressi della stazione: ai “domiciliari”

I carabinieri sono intervenuti a Bene Lario

Era stato sorpreso dai militari della Tenenza di Mariano Comense mentre spacciava nei pressi della stazione ferroviaria della città brianzola.
Ora gli è stato notificato un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Como lo scorso 22 settembre.
Il protagonista, un 40enne tunisino, è stato così raggiunto dai carabinieri e arrestato.
L’accusa nei suoi confronti è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ma gli è stata contestata anche la resistenza a pubblico ufficiale.
Deve scontare una pena di un anno, 3 mesi e 27 giorni che trascorrerà in regime di detenzione domiciliare. Il tunisino era stato al centro di una indagine da parte dei militari della Tenenza di Mariano Comense in merito all’attività di spaccio nei pressi della stazione delle Ferrovie Nord.
E proprio qui i carabinieri l’avevano arrestato in flagranza di reato, fermandolo e trovandolo in possesso di sostanza stupefacente che era poi stata posta sotto sequestro.
Ora la vicenda si è conclusa con l’esecuzione nelle scorse ore dell’ordine di carcerazione emesso dal tribunale ordinario di Como.

Articoli correlati