Maroni, impegno sul campus. «Ma voglio un progetto serio»

altInfrastrutture e sanità
Il governatore della Lombardia: «Pronti a cedere le aree»

«Il campus universitario nell’area dell’ex ospedale psichiatrico San Martino, a Como, è un’idea che mi trova d’accordo. Sono pronto a trovare subito una soluzione per la proprietà. Voglio vedere però un progetto che stia in piedi e abbia prospettive di successo e sono disponibile a ragionarci subito per risolvere i problemi».
Il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, risponde in tempo reale all’appello lanciato dal presidente di Unindustria Como, Francesco Verga, in occasione

dell’assemblea generale, in programma ieri a Villa Olmo.
«Abbiamo bisogno della collaborazione delle istituzioni locali e regionali – ha detto il numero uno di via Raimondi – e della loro collaborazione per rendere sempre più attrattivo il nostro territorio. Il primo impegno, concreto, approfittando della presenza del presidente Maroni, lo chiediamo per il campus universitario. La presenza di infrastrutture sportive, auditorium, residenze, verde in un luogo, San Martino, che si presta perfettamente allo scopo, renderebbe la nostra città un approdo naturale per studenti di tutto il mondo. I tempi sono stretti. Entro il 15 novembre prossimo dobbiamo presentare un progetto, prima della scadenza del bando per avere accesso ai contributi della Fondazione Cariplo».
Il governatore della Lombardia propone di trattare il tema già martedì prossimo. «Abbiamo in programma un incontro con i comaschi sul tema della statale Regina – dice Roberto Maroni – Può essere l’occasione anche per parlare di campus. Il presidente della Regione deve trovare i soldi per realizzare le buone idee e le proposte utili, il campus mi sembra una di queste. La proprietà dell’area del San Martino è riconducibile alla Regione, quindi posso già affermare che possiamo trovare subito una soluzione per mettere a disposizione l’area. Poi si può ragionare anche sul discorso dei costi. L’importante, tuttavia, è vedere un progetto che stia in piedi».
L’ex ospedale psichiatrico, da anni identificato come sede di un campus universitario, è di proprietà dell’Asl e dell’azienda ospedaliera Sant’Anna, enti che fanno entrambi capo alla Regione.
Il primo impegno di Roberto Maroni, dunque, è proprio sulla disponibilità dell’area. «Per la proprietà possiamo trovare subito la soluzione – ha detto il leghista – Poi, sono disponibile a ragionare anche in termini complessivi sull’attuazione. Voglio vedere un progetto completo».
Il progetto del campus è stato indicato come prioritario dal “Tavolo per la competitività e lo sviluppo della provincia di Como”, attorno al quale siedono i rappresentanti delle organizzazioni e delle istituzioni che rappresentano la realtà economico-produttiva, sociale e politica del territorio lariano. Il 23 settembre scorso, l’organismo ha indicato all’unanimità la realizzazione della struttura universitaria nell’area del San Martino come il progetto prioritario da sviluppare per concorrere all’assegnazione dei 7 milioni di euro destinati dalla Fondazione Cariplo alla provincia di Como.

Anna Campaniello

Nella foto:
Il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, ha dato ampia disponibilità a concedere le aree del San Martino ai promotori del campus universitario. Maroni vuole tuttavia avere sul tavolo un progetto che sia credibile

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.