Marotta, equazione non è vince chi più spende

Importante pianificazione

(ANSA) – ROMA, 05 OTT – "I grandi investimenti non sono sinonimo di successo. L’equazione nel calcio non è chi più spende più vince. I grandi campioni vincono una partita, la squadra vince il campionato. E non può esserci una grande squadra senza dietro una grande società". Lo ha detto l’ad dell’Inter, e presidente di Adise, Beppe Marotta, durante il convegno organizzato da Adise e Master Sport Group per l’ultima giornata di calciomercato a Milano. "Solo pianificando si arriva al successo. La squadra che vince è quella che alle spalle ha una società solida in grado di programmare, non ho mai visto il contrario – ha proseguito il dirigente nerazzurro -. Atalanta e Sassuolo sono l’esempio di come la pianificazione può portare ad ottimi risultati. L’arrivo di proprietà straniere per noi deve essere motivo di orgoglio. Il calcio italiano ha ritrovato il suo fascino e ciò significa anche rinsaldare un fenomeno di grande rilevanza per il Paese. Oggi ci troviamo a rincorrere per posizioni nel ranking che qualche anno fa erano nostre, ma con l’aiuto delle nuove proprietà e da una visione più internazionale possiamo tornare dove eravamo", ha concluso. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.