Maschere da sub raccolte a domicilio

Oltre 100 diventeranno dispositivi protettivi per sanitari

(ANSA) – BOLOGNA, 02 APR – Da lunedì i volontari della Protezione civile partendo da Granaraolo dell’Emilia e spostandosi in altri comuni vicini, tutti nel Bolognese, hanno raccolto, casa per casa, un centinaio di maschere da snorkeling ‘easybreath’ di Decathlon che verranno trasformate, da una azienda con sede a Bentivoglio, in dispositivi di protezione per medici e infermieri. Dopo il successo della modifica per trasformarle in respiratori per assistere i pazienti affetti da Covid-19, i residenti hanno risposto subito all’invito accompagnando la donazione con messaggi di ringraziamento alla Protezione civile. "Non potendo uscire da casa, siamo andati noi a ritirarle – spiega Marzia Sabatini, volontaria – da quando abbiamo iniziato la raccolta ci hanno contattato anche da altre città e da Bologna, stiamo organizzando un ritiri anche lì. C’è chi si è offerto anche di comperare maschere per donarle, ma ora è difficile trovarle. Le prime 30 sono già state consegnate all’azienda per la trasformazione, prima verranno sanificate".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.