Matrimoni al Balbianello, boom di prenotazioni
Cultura e spettacoli, Territorio, Turismo

Matrimoni al Balbianello, boom di prenotazioni

Villa Balbianello a Lenno Villa Balbianello a Lenno

Nell’ottantesimo della nascita (e trentennale della scomparsa) del suo ultimo proprietario da ieri la strada che porta a Villa del Balbianello a Lenno porta il nome di “Via Guido Monzino”. La cerimonia di intitolazione ufficiale da parte del comune di Tremezzina si è svolta ieri mattina, nell’anniversario della nascita di Monzino che, alla sua morte, donò la storica dimora sul promontorio di Lavedo al Fondo Ambiente Italiano.

Da tre anni a questa parte è la proprietà Fai più visitata in assoluto, complice anche il cinema grazie al secondo episodio della saga di Guerre Stellari di George Lucas che qui ambientò alcune romantiche scene.
Una vita unica, una vita da romanzo quella di Monzino: imprenditore, collezionista e appassionato viaggiatore, il conte dedicò gran parte della sua vita alle imprese alpinistiche e alle esplorazioni. Fu il primo a portare la bandiera italiana al Polo Nord e in cima al monte Everest.

Ha compiuto venti spedizioni in tutto il mondo, tra cui si ricordano la traversata delle Grandes Murailles, il Cerro Paine, la prima assoluta del Kanjut Sar. Il tutto è ampiamente documentato nel museo che allestì al Balbianello, villa comprata nel 1974. Qui Monzino decise di collocare le sue numerose collezioni d’arte, l’importante biblioteca, i cimeli delle spedizioni, in particolare proprio quelle all’Everest del 1973 e al Polo Nord, raggiunto nel 1971 con slitte trainate da cani.
La nuova stagione del Balbianello che l’anno scorso ha superato la soglia dei 117.000 visitatori (la stragrande maggioranza stranieri, con un incremento di francesi, inglesi, americani e australiani. In aumento anche cinesi, asiatici e arabi) aprirà sabato 17 marzo.

L’anno in corso è vicino al tutto esaurito per quanto riguarda i matrimoni, con 96 date già prenotate. L’anno scorso sono stati in tutto ben 140. Ad aprire la stagione degli eventi privati, una cena aziendale il 21 marzo, mentre il primo “si” è fissato per il 15 aprile per una coppia russa, poi via via un calendario sempre più fitto fino a novembre. E qualcuno con largo anticipo ha già prenotato la cerimonia nuziale per il 2019.

Come ogni anno, i giardini di Villa del Balbianello saranno fra i beni protagonisti delle “Giornate Fai di Primavera”, sabato 24 e domenica 25 marzo, insieme alla Torre del Soccorso a Ossuccio e ad altre location aperte dalla Delegazione del Fai di Como. Sabato 24 marzo la giornata sarà anche arricchita da un ‘evento nell’evento’ con un aperitivo pomeridiano.

2 Marzo 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto