Cronaca

Mattanza di anatre, testimone minacciato con il coltello

L’altra sera davanti all’hangar
Questa volta la celebre fiaba danese del brutto anatroccolo di Hans Christian Andersen non ha un lieto fine. La colonia comasca di germani reali, le anatre comuni, che stazionano nel primo bacino, tra Villa Olmo e Villa Geno, è stata decimata la scorsa settimana. Almeno otto esemplari sono stati presi a bastonate, uccisi e riposti in un sacco da tre o quattro uomini di origini orientali.
A fare da increduli spettatori alla mattanza, una coppia di comaschi che aveva parcheggiato l’auto nel
pressi dell’hangar dell’Aero Club Como.
«Mi stavo recando a prendere l’auto con mia moglie – spiega il testimone che preferisce mantenere l’anonimato per ragioni di sicurezza – dopo una cena con amici; saranno state le 23, quando ho notato direi quattro persone nei pressi del pontile dell’Aero Club».
«Mi sono avvicinato per spiegare a quella gente, pensavo fossero turisti, che il pontile può essere pericoloso se ci si muove in quattro, ma ad una distanza di una decina di metri ho notato che si trattava di cinesi, o comunque di orientali, e che due avevano bastoni in mano e percuotevano le anatre addormentate sul pontile, gli tiravano il collo e le mettevano in un sacco. Ho scorto chiaramente il sacco, ci saranno state almeno otto anatre».
Il comasco è rimasto inorridito da quella scena. «È capitato anche a me di portare del pane alle anatre nella zona dell’hangar, ma come si fa a ucciderle e poi in quel modo – dice – Ho gridato “ma cosa fate, lasciatele stare!”. E, per tutta risposta, uno dei cinesi mi ha fatto vedere un coltello e mi ha minacciato».
«Mia moglie era molto spaventata e anch’io, così ci siamo diretti verso l’auto e siamo andati via. Spero che le mie urla abbiamo almeno rovinato un po’ i loro piani. Domani (oggi ndr) andrò alla Protezione Animali per segnalare l’episodio».
E, purtroppo, pare che non sia la prima volta che i germani reali comaschi facciano questa fine. Un destino crudele per finire in raffinati menu. L’anatra arrosto e l’anatra laccata alla pechinese, specialità della cucina cinese, non sono mai state così indigeste.

Paolo Annoni

Nella foto:
Le anatre e i piccioni che stazionano da tempo nella zona dell’hangar di Como
15 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto