Mattarella apre il Supersalone della rinascita

Tutela della salute e sostenibilità al centro della rassegna

(ANSA) – MILANO, 01 SET – Una riproduzione del manifesto della prima edizione del Salone (1961) in una cornice progettata dal duo Formafantasma, realizzata dall’architetto Giacomo Moor e dagli ebanisti Gigi Marelli e Giordano Viganó con il legno degli abeti abbattuti dalla tempesta Vaia in val di Fiemme: è il dono che il Salone del Mobile farà al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, atteso il 5 settembre all’inaugurazione del Supersalone, l’evento voluto da Federlegno Arredo Eventi Spa e affidato al curatore Stefano Boeri e a un gruppo internazionale di co-progettisti. L’appuntamento, che raccoglie ed esibisce le migliori produzioni e sperimentazioni realizzate da un intero settore in questi ultimi 18 mesi, in cui non si è potuto fare il salone per le restrizioni dovute alla pandemia, è in programma dal 5 al 10 settembre, nei primi quattro padiglioni di Fiera Milano, Rho. La rassegna sarà animata da 423 brand, 170 giovani creativi e 39 maker, per un totale di oltre 1.900 progetti esposti. In programma inoltre una rassegna cinematografica in collaborazione con il Milano Design Film Festival, quattro ‘food court’ ideate da Identità Golose e animate da nove interpreti della cucina italiana e una mostra dell’ADI/Compasso d’Oro. Al centro di tutto, la tutela della salute, con l’obbligo di mascherine, distanziamento e green pass e quattro hub per i tamponi rapidi dove fare un test antigenico rapido al costo di 22 euro. Un altro grande tema guarda al concetto di sostenibilità: nella costruzione della manifestazione si è data priorità al noleggio e al riuso in modo da evitare il più possibile sprechi di materiale. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.