Matteo Collura, inno d’amore alla Sicilia

Matteo Collura, ospite del circolo culturale "Pirandello" Matteo Collura, ospite del circolo culturale “Pirandello”

Matteo Collura, autorevole firma del “Corriere della Sera” e biografo di Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello, tornerà ospite del circolo siciliano di Como intitolato all’autore dei “Sei personaggi” domani, 25 febbraio. L’occasione è l’uscita di un libro d’arte dedicato a Salvatore Quasimodo che sarà presentato con un recital del figlio del poeta premio Nobel, Alessandro Quasimodo. La serata si intitolerà “Le pietre eloquenti” e partirà alle 19.15 allo Yacht Club di viale Puecher 8 a Como, dove poi si concluderà con una conviviale su prenotazione.

Le pietre eloquenti è anche il titolo del libro citato, opera dello stesso Collura. È una lettura della poesia Strada di Agrigentum di Salvatore Quasimodo, con dipinti del pittore agrigentino Gianni Provenzano e nota di Alessandro Quasimodo pubblicata lo scorso autunno da Fiorina Edizioni.

«Il mio è un libro destinato a chi ama i libri e la Sicilia, inaugura la collana che ho voluto intitolare “Gattoparderie” dell’editore Fiorina di Varzi, in omaggio a Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Amo Quasimodo e la sua poesia, specie se letta dal figlio Alessandro. E il libro è una gioia bibliofila, confezionato a mano come una volta. E costa solo 25 euro. Un miracolo. Nel mio commento associo l’Amleto di Shakespeare, il mio amato Pirandello e l’immagine della Valle dei Tempi di Agrigento, dove la storia ha lasciato grandi segni ma anche l’immagine della caducità del potere». L’ingresso alla conferenza è libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.