Maurizio Traglio sceglie Vittorio Nessi e si “affida” a Volta
Politica

Maurizio Traglio sceglie Vittorio Nessi e si “affida” a Volta

Un nome ispirato a uno dei comaschi più illustri di tutti i tempi e un capolista noto e stimato pressochè unanimemente in città. Maurizio Traglio per la sua scalata alla poltrona di sindaco di Como si affida ad Alessandro Volta e a Vittorio Nessi.
Si affida simbolicamente allo scienziato, a cui fa riferimento il nome della lista civica dell’imprenditore che ha vinto le primarie del centrosinistra, “sVolta civica per Como”. «Abbiamo voluto ispirarci a tutto il coraggio, l’intraprendenza, la genialità e la visionarietà di uno dei comaschi più illustri – precisa Traglio – Questo è un auspicio e non vuole essere un atto di presunzione, anche se sono convinto che la mia lista, proprio per la qualità dei suoi partecipanti, può e anzi deve puntare a ottenere il miglior risultato tra le tre forze che sosterranno la mia candidatura».
E si affida concretamente al magistrato comasco Vittorio Nessi, attualmente in pensione, a lungo sostituto procuratore a Como, con esperienze, tra le altre, in Sicilia e come procuratore aggiunto a Torino. «Abbiamo una responsabilità importante, dobbiamo dare un indirizzo per il futuro di questa città – sottolinea Traglio – Vittorio Nessi sarà con noi, sarà il capolista di questo progetto che è un’opportunità per la città».
«Ho almeno tre buoni motivi per far parte di questo progetto – dice poi lo stesso Nessi – È una lista civica autonoma e indipendente, sostenuta da partiti con valori nei quali mi riconosco. Traglio ha una sincera passione per questa città e ha una squadra professionale e competente. Le parole d’ordine sono diritto e legalità, competenza, merito, professionalità, elementi essenziali per dare risposte rapide e trasparenti ai cittadini».
Nessuna conferma ufficiale invece sugli altri nomi che faranno parte dell’elenco dei candidati della lista civica. Tra i più probabili la pediatra Roberta Marzorati, consigliere uscente, il manager Michele Tomaselli, l’ex assessore Nini Binda, il candidato sconfitto alle primarie Mario Forlano. Defilata ma presente ieri all’annuncio del capolista anche Barbara Minghetti, presidente della società di gestione del Teatro Sociale, che potrebbe far parte della squadra.
Confermata anche la presenza di un terzo “simbolo” tra le liste che sosterranno la candidatura di Traglio. Oltre a quelli della lista “sVolta civica per Como” e del Partito Democratico, ci sarà anche la Lista ecologisti e reti civiche, rappresentata da Elisabetta Patelli. Sostegno all’aspirante primo cittadino anche dall’Italia dei Valori e dai Socialisti, che non avranno però una lista propria.
Anna Campaniello

14 Aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto