Cronaca

Mauro Guerra al fotofinish nella Tremezzina. Tolettini e Barindelli vincono a mani basse

I nuovi paesi del Lario
Tre nuovi paesi si affacciavano per la prima volta sulla scena amministrativa lariana. Sono i comuni nati dalle fusioni votate con i referendum del dicembre scorso.
I risultati finali nei tre nuovi centri sono stati diversi tra loro. Nelle proporzioni e nel numero assoluto di voti.
Tremezzina ha visto la vittoria di Mauro Guerra, deputato del Partito Democratico più volte in passato sindaco di Tremezzo. Guerra è giunto al fotofinish battendo per soli 36 voti Mario Pozzi, sindaco uscente

di Lenno. Una partita tiratissima sulla quale ha probabilmente influito anche la presenza di una terza lista, guidata da Tommaso Leoni, capace di raccogliere oltre il 10% dei consensi. Nella nuova Bellagio, nata dall’unificazione di Civenna con la Perla del Lario, Angelo Barindelli ha ottenuto un autentico plebiscito: 1.778 voti, pari all’84,66%. Il suo competitor, Angelo Colzani, si è fermato a 322 preferenze personali.
Molto netta anche l’affermazione di Cristian Tolettini a Colverde, paese della cintura urbana scaturito dalla fusione di Parè, Drezzo e Gironico. L’ex primo cittadino di Drezzo, esponente della Lega Nord (è stato anche segretario provinciale a Como del Carroccio), ha ottenuto 1.687 voti, pari al 57,16%. La sua avversaria, Alessandra Tettamanti, si è dovuta invece fermare a 1.264 voti.
I commenti dei partiti
I risultati del voto amministrativo sono terreno fertile per le riflessioni dei dirigenti politici dei due maggiori partiti della provincia.
Savina Marelli, segretaria provinciale del Pd, mette in evidenza «il continuo e costante cambio di maggioranze che caratterizza il voto locale da due anni a questa parte. Il centrosinistra sta recuperando molto consenso abbiamo iniziato nel 2012 con il capoluogo e Olgiate Comasco e siamo andati avanti nel 2013 e quest’anno».
Secondo Alessandro Fermi, consigliere regionale e coordinatore provinciale di Forza Italia, «alla fine il trend politico nazionale ha influito anche sulle amministrative. Purtroppo, si è giunti al turno più importante per i Comuni nel giorno in cui Renzi ha sbancato. Questo voto – aggiunge Fermi – insegna che pur essendo il voto amministrativo non sovrapponibile a quello politico, quest’ultimo dà una spinta forte».

27 Maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto