Cronaca

Maxi antenna a Brunate: la procura chiede l’assoluzione

alt Il cantiere autorizzato e poi sospeso La parola ora passa al giudice
Per l’accusa, come per la difesa, il rappresentante di Radio Kappa non ha colpe
«Assoluzione». È questa la richiesta della procura di Como per l’unico imputato del fascicolo nato dalla vicenda di Rete Radio Kappa. Dopo quasi due anni di battaglie legali e civili, almeno da un punto di vista penale, la vicenda della maxi antenna che avrebbe dovuto sorgere in via Baffa alle porte di Brunate – il terreno e la piattaforma sono ancora oggi sotto sequestro – ha imboccato una via forse decisiva. Carlo Ballabio, 67 anni di Figino Serenza, socio e legale rappresentante della radio, era finito sul registro degli indagati del pm Simone Pizzotti in quanto accusato di abuso edilizio e ambientale per un traliccio i cui lavori furono poi successivamente sospesi. Una storia che non mancò di sollevare le proteste dei residenti di Brunate proprio per l’imponenza e l’impatto della grande antenna, ribattezzata “ciclope”

, sull’abitato di Brunate. Ballabio, difeso dagli avvocati Paolo Moroni e Rita Pironti, si è però sempre difeso con vigore, sostenendo di aver agito dopo le autorizzazioni date dagli organi competenti e che comunque dalle carte del Comune di Como non si evinceva alcun vincolo sull’area, come invece sostenuto in aula dagli agenti del Corpo forestale dello Stato. Lo stesso pm, nell’udienza di ieri mattina, ha preso atto che l’imputato aveva comunque agito facendo tutto quanto in suo potere per rispettare la normativa e ne ha quindi chiesto l’assoluzione. L’udienza è poi stata rinviata per eventuali repliche e la sentenza all’8 febbraio 2013.
Rimane aperto anche il fronte civile. La giunta di Como ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato per opporsi alla sentenza del Tar che ha annullato l’atto con cui Palazzo Cernezzi – dopo le iniziali autorizzazioni – aveva annullato il permesso di costruire il “Ciclope” alto 60 metri.

Nella foto:
L’area posta sotto sequestro dalla procura di Como
24 Gen 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto