McDonald’s: 200 punti di ricarica per le e-car con Enel X

Fuori dai ristoranti. Sulla CO2 stesso effetto di 100mila alberi

(ANSA) – ROMA, 04 NOV – Duecento punti di ricarica per auto elettriche nei parcheggi dei ristoranti McDonald’s consentiranno di risparmiare emissioni di CO2 pari a quella assorbita in un anno da oltre cento mila alberi. Il progetto di McDonald’s in collaborazione con Enel X prevede l’istallazione, entro a fine del 2021, di 200 punti di ricarica tra JuicePump, che impiegano circa 30 minuti per la ricarica completa di un’auto, il tempo di un pasto, e JuicePole. A pieno regime porteranno ad un risparmio netto di oltre 1.800 tonnellate di emissioni di anidride carbonica emessa. La prime stazioni di ricarica installate sono presso i ristoranti McDonald’s di Desio, Eboli, Loreto, San Benedetto del Tronto, Ancona e Osimo. Le prossime città del piano di implementazione sono Piombino, Barberino di Mugello, San Bonifacio, Vignola, Alessandria, Quartu Sant’Elena e Firenze. "Attraverso la nuova collaborazione con Enel X, di cui siamo davvero orgogliosi, confermiamo il nostro impegno quotidiano verso un minor impatto ambientale, facendoci promotori di una cultura della sostenibilità", afferma il corporate relations and sustainability director di McDonald’s Italia, Tommaso Valle. "L’accordo con McDonald’s permette alle persone di avvicinarsi in modo facile e consapevole al mondo della mobilità elettrica, l’unica vera opzione per spostarsi nel pieno rispetto dell’ambiente ". dichiarato il responsabile e-mobility Italia di Enel X, Federico Caleno. In Italia nei primi nove mesi del 2020 i veicoli 100% elettrici hanno segnato un incremento delle immatricolazioni del 127,6% e gli ibridi Plug-in del +210,3%, fino a toccare il record storico mensile a settembre con quasi 7.000 veicoli targati, secondo dati Unrae. "Ma è fondamentale – secondo le due società – che il cambiamento venga accompagnato dallo sviluppo di infrastrutture a disposizione dei cittadini". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.