Mediaset: anche Spagna varia statuto Mfe

Domani prima udienza Tribunale Madrid su ricorsi di Vivendi

(ANSA) – MILANO, 5 FEB – L’assemblea di Mediaset Espana ha approvato le modifiche allo statuto di Mfe già varate dall’assise del Biscione in Italia del 10 gennaio scorso, modifiche più favorevoli alle minoranze nella holding olandese nella quale Mediaset intende concentrare tutte le sue attività e partecipazioni. Di fatto sono state ammorbidite le barriere per l’accesso al voto maggiorato per gli azionisti con contenziosi verso la società e la soglia dell’Opa, che passa dal 25 al 30% dopo la costituzione della società, con Vivendi che in MediaforEurope sarebbe vicina al 25% e quindi avrebbe avuto l’obbligo di Opa immediatamente dopo un ‘piccolo’ acquisto di nuove azioni. Tali modifiche potrebbero facilitare anche in Spagna da parte del giudice lo sblocco delle delibere dell’assemblea di fusione, come avvenuto lunedì in Italia. La prima udienza di merito sui ricorsi di Vivendi davanti al Tribunale di Madrid è programmata per domani.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.