Medicina toracica trasloca e torna nel vecchio ospedale

altSalute e società
Da ieri il centro è al settimo piano del monoblocco
Trasloco e collaudi in corso per il centro di medicina toracica del Sant’Anna che da ieri è stato spostato dal nuovo ospedale di San Fermo al settimo piano del vecchio presidio di via Napoleona.
Oggi e domani, come già accaduto ieri, gli specialisti visiteranno una decina di pazienti, già prenotati, e termineranno al contempo la fase di collaudo dei macchinari. Da giovedì mattina, il servizio funzionerà poi a pieno regime, con circa 40-45 visite e prestazioni erogate ogni giorno.

Con il trasferimento in via Napoleona della medicina toracica, il Sant’Anna completa l’attivazione dei servizi che fanno capo alla tanto auspicata cittadella sanitaria che dovrebbe sorgere nel monoblocco, per decenni sede, oltre che simbolo, dell’ospedale del capoluogo lariano. 

 

Gli spazi rimasti vuoti sono quelli destinati all’Azienda Sanitaria Locale che al momento, però, non ha programmato il trasloco di alcun servizio. Il centro di medicina toracica – coordinata da Eligio Carella – è una struttura semplice che fa riferimento all’unità operativa di riabilitazione specialistica e cardiorespiratoria “Paola Giancola” attiva nei padiglioni dell’ospedale “Felice Villa” di Mariano Comense e diretta da Antonio Paddeu. L’ambulatorio eroga migliaia di prestazioni ogni anno a centinaia di pazienti e lo spostamento in via Napoleona incrementerà in modo ulteriore gli accessi nell’area dell’ex ospedale cittadino.

Anna Campaniello

Nella foto:
Funzionalità
Da giovedì mattina il centro di medicina toracica dell’Azienda ospedaliera Sant’Anna, trasferito nel monoblocco, funzionerà a pieno regime, con circa 40-45 visite e prestazioni erogate ogni giorno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.