Memorial: titolo e trono mondiale, Rahm punta doblete

Spagnolo nuovo leader. Sogna impresa per emulare Ballesteros

(ANSA) – ROMA, 19 LUG – Il sogno vittoria e quello di salire, per la prima volta in carriera, sul trono mondiale emulando così il suo mito, Severiano Ballesteros. A Dublin, nell’Ohio, Jon Rahm è vicinissimo dal coronare una doppia impresa. Il player spagnolo con un parziale di 68 (-4) su un totale di 204 (-12) è volato in testa alla classifica del Memorial Tournament (in scena a porte chiuse) e, a casa di Jack Nicklaus, punta a calare il poker di successi sul PGA Tour e a diventare il decimo giocatore nella storia del golf europeo a prendersi la vetta del world ranking. "Tutto questo sarebbe estremamente importante – le dichiarazioni del 25enne di Barrika – e non posso nascondere cosa significherebbe riuscirci. Davanti a me ho un grande obiettivo da raggiungere ma adesso devo rimanere concentrato, non posso permettermi distrazioni".Il golfista basco nel "moving day" del Memorial è stato più forte delle condizioni climatiche e del vento. E ora sul percorso del Muirfield Village GC vanta ben quattro colpi di vantaggio sugli americani Tony Finau e Ryan Palmer, entrambi 2/i con 208 (-8) e leader dopo 36 buche.Per diventare il secondo giocatore iberico a volare al primo posto delle classifiche mondiali Rahm deve vincere e sperare che Rory McIlroy (ora 12/o con 214, -2), re del green (ormai dal 10 febbraio scorso), finisca oltre il secondo posto. In alternativa a "Rambo" Rahm potrebbe bastare una medaglia d’argento nel caso in cui il nordirlandese precipitasse oltre la 30esima piazza. Condizioni climatiche davvero complicate a Dublin, dove Tiger Woods dopo il crollo nel secondo giro è riuscito a risalire la china, nonostante qualche problema fisico, riuscendo a balzare dalla 64/a alla 37/a posizione (218, +2) grazie a un round sotto par (71, -1). E ora il gran finale con Rahm pronto a entrare nella storia del golf spagnolo e mondiale. Titolo e trono del world ranking, l’iberico nell’Ohio insegue il "doblete" ed è pronto a sconfiggere anche la cabala. Sul PGA Tour già per due volte è stato in testa alla classifica dopo 54 buche senza però riuscire mai a portare a casa il titolo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.