Cronaca

Memorie garibaldine

altPubblicazioni – Il nuovo libro del colonnello Mario Pietrangeli, comandante del Centro Documentale di Como, l’erede diretto del Distretto Militare
Carlo De Cristoforis, eroe nelle guerre d’indipendenza
L’amor di patria, l’onestà, la lealtà, la solidarietà nazionale sembrerebbero concetti anacronistici, ma sono in realtà più attuali che mai e li ritroviamo come fili conduttori del nuovo libro del colonnello Mario Pietrangeli, comandante del Centro Documentale di Como, l’erede diretto del Distretto Militare con sede nella caserma “Carlo De Cristoforis”.
Il suo volume, pubblicato dal Cestudec, il Centro Studi Strategici Carlo De Cristoforis, con il titolo Varese, Como, San Fermo, Lecco, la Valtellina, le guerre d’indipendenza e il capitano garibaldino Carlo De Cristoforis, è stato redatto principalmente per coinvolgere i giovani.

Lo studio, realizzato gratuitamente per le scuole medie e superiori «in quanto – scrive lo stesso Pietrangeli nella presentazione dell’opera – la cultura appartiene al bene comune da cui attingere per sperare in un futuro nazionale ed europeo migliore», ripercorre le tappe più significative e il contributo che la nostra parte della Lombardia ha dato all’unificazione dell’Italia.
È un lavoro importante quello del colonnello di Gubbio di stanza a Como, autore già di numerose altre pubblicazioni storiche relative al generale Garibaldi, ai trasporti militari, alle infrastrutture demaniali e al Genio Ferrovieri, un’unità altamente specializzata della quale Pietrangeli è stato comandante dal 1998 al 1999.
Lo scorso 24 dicembre ha, infatti, ricevuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Segretariato Generale Unità Tecnica di Missione per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, il logo ufficiale dei 150 anni e la sua documentazione è servita per allestire una mostra risorgimentale nella caserma “De Cristoforis”, conclusasi lo scorso mese di dicembre.
E proprio al patriota lombardo, morto eroicamente a San Fermo nel 1859, durante la seconda guerra d’indipendenza, è dedicato un capitolo del libro, che parte cronologicamente dalla prima guerra d’indipendenza e si conclude con la prima guerra mondiale.
Oltre ai protagonisti noti del Risorgimento, però, viene dedicato spazio anche alla gente comune che, pur avendo dato un contributo fondamentale alla causa italiana, non si è vista dedicare strade o scuole.
Tutti si battevano per il bene comune, perché il sacrificio e il senso del dovere caratterizzavano la società dell’epoca, assai diversa dalla nostra, definita nell’introduzione del volume dal generale Antonio Pennino, comandante del Comando Militare Esercito Lombardia di Milano, come «un mondo nel quale sono diffusi la rivendicazione dei propri diritti e uno sfrenato edonismo».
E così, attraverso le gesta di Mazzini, Garibaldi, Cavour e dei numerosi patrioti locali, con l’ausilio delle località in cui si è strenuamente combattuto, si ricostruisce un glorioso periodo storico, fatto sì di battaglie e di eroi, ma anche tragicamente di caduti, ricordati in seguito attraverso lapidi commemorative e l’allestimento di musei a tema, come il “Garibaldi” di Como.

Cristina Fontana

Nella foto:
Sopra, la caserma De Cristoforis. In alto, ritratto del patriota comasco
20 gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto