Memorie lanzesi a San Vittore nel ricordo di Grandi e Reinach

alt Oggi a Milano
Lanzo d’Intelvi, meta di elezione per la villeggiatura della borghesia milanese, è culla di storie. Spicca quella di Giuseppe Grandi – incarcerato a San Vittore e morto a Buchenwald – che, come altri 295 «giusti» italiani, salvò molti ebrei. Custode e uomo di fiducia della famiglia ebraica Reinach, che aveva una villa a Lanzo, la aiutò a fuggire in Svizzera. «Il giardino dei Reinach è diviso dalla Svizzera soltanto da un grande prato, il Pian d’Orano, facilmente attraversabile», ricorda Jean Blanchaert, bisnipote di Ernesto e storico partner delle trasmissioni tv di Philippe Daverio. Ma ai Reinach in fuga non bastò il lasciapassare garantito dal nome Caversazio, amministratore per la Svizzera del loro stabilimento di lubrificanti “Oleoblitz”. «Quando stava aspettando Ernesto Reinach, che fu

il più anziano deportato d’Italia, con la figlia Etta, il marito Ugo De Benedetti e il figlio Piero di undici anni, una delazione li fece arrestare sul Lago di Como – ricorda Blanchaert – Poco tempo dopo, anche Grandi fu denunciato e deportato in Germania. Ernesto Reinach, 89enne, morì a Bolzano, sul treno per Auschwitz. Ugo, Etta e Piero da Auschwitz non fecero più ritorno».
Le figure di Grandi e Reinach saranno ricordate oggi, alle 14, dai familiari nel quarto raggio di San Vittore in piazza Filangieri 2 a Milano nell’ambito della “Giornata della memoria” con una mostra di opere di Alice Werblowsky, aperta fino al 27 gennaio (dal 3 al 10 febbraio sarà allo spazio Energolab di via Plinio 38, sempre a Milano).

Lorenzo Morandotti

Nella foto:
A sinistra, Giuseppe Grandi. Sopra, Ernesto Reinach

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Martin Aboaf Petit de Murat , 17 Marzo 2018 @ 23:35

    Ernesto Reinach e il mio bisnono. E Jean il mio cuggino. Grazie per pubblicare! Salutti da l’Argentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.