Menaggio: anziano aggredito e rapinato nel sottopassaggio
Cronaca

Menaggio: anziano aggredito e rapinato nel sottopassaggio

L'ospedale di Gravedona L’ospedale di Gravedona

Era fermo nel sottopassaggio che dalla frazione Sonenga conduce al centro di Menaggio. Pioveva, sul paese del Centrolago, e un pensionato del posto, 74 anni, stava compiendo la consueta passeggiata pomeridiana. La sorella, non vedendolo rientrare, un’ora dopo, si è preoccupata ed è andata a cercarlo. È stato in quel momento che l’uomo è stato trovato riverso a terra, privo di sensi, senza più i 450 euro che teneva nel portafoglio.

Immediati sono scattati i soccorsi. Il ferito è stato trasportato in ospedale al Moriggia-Pelascini di Gravedona, dove si trova ancora ricoverato per un trauma facciale plurimo e fratture con prognosi di 25 giorni. Sulla vicenda indagano i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Menaggio.

Da quanto è stato possibile appurare, il 74enne, mentre era fermo nel sottopassaggio, sarebbe stato avvicinato da un giovane, presumibilmente uno straniero. Quest’ultimo avrebbe intimato all’anziano di consegnargli i soldi che aveva. La vittima – dopo aver pensato in un primo tempo a uno scherzo – avrebbe poi cercato di allontanarsi, venendo aggredito dal rapinatore. Il 74enne avrebbe perso l’equilibrio, cadendo a terra e picchiando violentemente il volto sul selciato, rimanendo prima stordito e poi privo di sensi. In quella stessa posizione, il signore – che risiede in paese a Menaggio – è poi stato ritrovato dalla sorella che ha chiamato i soccorsi.

Nel luogo dell’aggressione è giunta la Croce Rossa di Menaggio che ha medicato l’anziano, poi trasportato in codice giallo al pronto soccorso. Il ferito si trova ricoverato e sarebbe già stato sentito dai carabinieri, che stanno lavorando per tentare di risalire al responsabile della rapina. La prognosi come detto è di 25 giorni, in seguito alle fratture facciali rimediate nella caduta sull’asfalto. Il malvivente si è allontanato e al momento di lui non ci sarebbero tracce.

Da quanto è stato possibile appurare, il 74enne aveva con sé nel portafoglio circa 450 euro, che sono scomparsi. L’accaduto è in tutto e per tutto simile al fatto avvenuto qualche giorno fa a Milano, quando un anziano ingegnere (79 anni) era stato aggredito a scopo di rapina all’esterno del suo palazzo. Colpito con un pugno e spintonato a terra, aveva picchiato violentemente il capo e da allora si trova in stato di coma. In quel caso una telecamera aveva ripreso tutta la scena, fornendo elementi utili agli inquirenti per risalire al presunto responsabile, che è poi stato arrestato. La speranza è che anche nel caso di lunedì pomeriggio a Menaggio il rapinatore possa aver commesso degli errori, lasciando tracce e indizi utili per poterlo identificare e arrestare. La risposta è affidata ai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia.

Mauro Peverelli

24 aprile 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto