Menaggio, è caccia al quarto uomo: un moldavo
Cronaca

Menaggio, è caccia al quarto uomo: un moldavo

L’ultimo componente del branco che ha stuprato le due ragazzine sarebbe fuggito all’estero

Saranno sentiti lunedì i tre giovani fermati ieri con l’accusa di violenza sessuale di gruppo.
Avrebbero abusato di due ragazze di 17 anni nei primi giorni di agosto, a Menaggio. I carabinieri stanno cercando un quarto componente del branco, un moldavo che sarebbe fuggito all’estero.

I militari dell’Arma, nelle scorse ore hanno bloccato un ventenne residente in provincia di Sondrio e due coetanei stranieri, un etiope e un albanese, entrambi regolari in Italia, tutti lavoratori stagionali impiegati nei locali di ristorazione e turistici del lago. È come detto invece ancora irreperibile il quarto sospettato della violenza.
Proprio il pericolo di fuga, come confermato nelle scorse ore dal procuratore di Como Nicola Piacente, ha portato all’accelerazione dell’indagine e alla decisione di procedere con il fermo dei presunti stupratori. I quattro giovani sono accusati di violenza sessuale di gruppo e le vittime sono due 17enni della provincia di Varese che erano in vacanza sul Lario, nella zona di Menaggio.

La violenza è avvenuta a inizio agosto ed è stata subito denunciata dalle giovani vittime. Le ragazzine, dalle prime informazioni, avevano trascorso la serata in un locale di Menaggio. Qui hanno conosciuto i quattro ragazzi, tutti maggiorenni, circa ventenni. A fine serata, le 17enni avrebbero accettato di andare via insieme ai nuovi amici, che si sarebbero offerti di accompagnarle in auto.

Lasciato il locale, però, sarebbe avvenuta la violenza sessuale, sembra su una spiaggia. Entrambe le ragazze sarebbero state abusate dai giovani.

Le vittime hanno subito trovato la forza di raccontare l’accaduto, denunciando tutto ai carabinieri. La violenza sarebbe stata confermata anche dagli accertamenti medici. Dalla testimonianza delle ragazze, i carabinieri sono risaliti ai quattro presunti responsabili, tre fermati ieri e uno tuttora ricercato. I fermati sono in carcere al Bassone. Lunedì l’interrogatorio di convalida.

“NESSUNO SCONTO DI PENA”
I fatti di Menaggio, in un’estate già flagellata da altre violenze sessuali su donne, hanno scatenato reazioni politiche.
«Due ragazzine stuprate da un branco, composto da un italiano e tre stranieri». Una volta accertate le responsabilità, «per queste persone, che difficilmente possiamo definire persone per quello che avrebbero fatto, non può esserci nessuna comprensione: chiediamo la certezza della pena, che sarà sempre e comunque troppo poco per quello che hanno fatto», hanno dichiarato ieri l’onorevole Matteo Bianchi, deputato della Lega, e il consigliere regionale Emanuele Monti. Entrambi i politici sono della provincia di Varese, lo stesso territorio delle due ragazzine.

«Ringraziamo i carabinieri per il lavoro svolto in maniera efficace e veloce – proseguono Bianchi e Monti – e ci auguriamo che si riesca a prendere il fuggitivo. Chi stupra una donna – proseguono – non è degno di essere considerato un essere umano. Commettere questo reato contro due ragazzine, per giunta con la ferocia di un branco, è abominevole – concludono – Seguiremo il caso con attenzione, confidando nella certezza della pena e sul fatto che non ci siano sconti».

31 agosto 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto