Menaggio, l’addio al veleno di Bobba. L’ex primo cittadino: sono stato tradito dagli amici

Menaggio

Dopo venti anni in consiglio comunale, dieci dei quali passati da sindaco e tre da vicesindaco, Alberto Bobba lascia il municipio di Menaggio. E lo fa in modo clamoroso. Lanciando via Facebook accuse di tradimento ai vecchi «amici» che, dopo la spaccatura della maggioranza, non lo hanno più sostenuto.
Da mesi Bobba è in rotta di collisione con il sindaco- cugino Michele Spaggiari.
La decisione di quest’ultimo di tentare la carta del secondo mandato ha determinato la frattura interna al gruppo Vivere Menaggio.
Le strade del sindaco e del suo vice si sono divise. Ma mentre Spaggiari è riuscito in poche settimane a completare la sua lista, Bobba ha incontrato molte più difficoltà. E alla fine ha gettato la spugna.
«L’avventura della mia lista, per ora, si conclude qui – ha scritto così l’ex sindaco di Menaggio – La scelta è giunta in conseguenza di una serie di spiacevoli situazioni createsi in paese nelle quali amici, certamente vittime di malelingue, si sono mostrati improvvisamente avversi nei miei e nostri confronti».
Per il «bene del paese, e quello soltanto, riteniamo opportuno fare per ora un passo indietro – aggiunge Bobba – pur nella convinzione di rappresentare ancora la maggioranza dei cittadini».
Quello dell’ex sindaco, però, non sembra essere un addio. «Continuiamo a ritenere che il nostro paese si trovi in situazione di rincorsa nei confronti di altre realtà a noi vicine – scrive infatti Bobba – e per questo la promessa è di restare pronti a ritornare alla prossima occasione elettorale».
A questo punto, la sfida a Menaggio sarà a due tra Spaggiari e Simone Tatti, consigliere comunale di opposizione che proprio in questi giorni ha definito candidature e programma della sua compagine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.