Mense scolastiche,   la  protesta   contro l’esternalizzazione
Città, Cronaca, Economia, Scuola

Mense scolastiche, la protesta contro l’esternalizzazione

La protesta dei dipendenti delle mense comunali durante la commissione a Palazzo Cernezzi (foto Nassa) La protesta dei dipendenti delle mense comunali durante la commissione a Palazzo Cernezzi (foto Nassa)

A Como scoppia un nuovo caso mense scolastiche, che il Comune vuole in parte esternalizzare,  e si dà il via alla raccolta firme. Sul piede di guerra sono i sindacati, che hanno organizzato un presidio di insegnanti, lavoratori e genitori ai lavori della Commissione consiliare III (Istruzione e Cultura) convocata a Palazzo Cernezzi.

«L’idea di una modifica del sistema di ristorazione scolastica comunale non è una materia recente – ha spiegato l’assessore comunale alle Politiche educative di Como Amelia Locatelli – È inderogabile avviare un processo di modifica che comporti una modernizzazione del sistema con una gestione scolastica di tipo misto. Il vantaggio di questa scelta è la riduzione del carico di lavoro per le cuoche a tempo indeterminato, riduzione del rischio di errore, possibilità di disporre di una task force che entri in gioco in caso di necessità evitando così la chiusura estemporanea di cucine come accaduto negli ultimi mesi».

L’approfondimento domani sul “Corriere di Como”.

12 marzo 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto