Mercato di Como, buche e pavimentazione sconnessa

Pavimentazione sconnessa e buche insidiose. Benvenuti al mercato di Como, sotto le mura, dove le cadute, soprattutto delle persone anziane, sono ormai una costante. Numerose le signore che, anche ieri, raccontavano episodi spiacevoli. Rovinosi capitomboli in terra che hanno avuto conseguenze e strascichi anche a distanza di mesi. Addirittura due anni in un caso e 6 mesi nel secondo. L’ultima caduta seria risale a qualche giorno fa, quando un’anziana che passeggiava tra le bancarelle è finita a terra procurandosi lividi ed escoriazioni ad entrambe le ginocchia.

La pavimentazione è sconnessa, in alcuni punti si solleva, in altri manca. «Passa il tempo, la gente continua a cadere eppure – spiegano gli ambulanti – nessun lavoro è stato fatto». E le denunce non mancano. «Di fronte al mio banco sono già cadute una quindicina di persone», dice Rino Barbieri, presidente Fiva Confcommercio Lecco. «Se capita a un giovane magari si riprende ma se a cascare sono donne anziane è diverso», aggiunge Tiziano Sormani, un altro ambulante. E sono sempre più spesso gli stessi ambulanti a intervenire per primi dopo che si verificano gli incidenti. Numerose le segnalazioni già partite in direzione del Comune, sia dagli ambulanti che dai malcapitati che si sono feriti e che portano ancora i segni.

«Abbiamo fatto tutte le segnalazioni dovute via mail e di persona – dice la signora Filomena – ma nessuno ci ha ascoltato».
Oltre alle buche, gli ambulanti del mercato si lamentano anche per altre questioni, in primis da tempo attendono il nuovo regolamento. «Il regolamento del mercato è ancora nel cassetto – aggiunge Rino Barbieri – C’è poi un passaggio importante che è quello del carico e scarico delle merci: questo è un viale che è frequentato da tante persone, molti i bambini e gli studenti delle scuole vicine. È un pericolo costante che ho segnalato più volte ma siamo abbandonati a noi stessi». Immediate le repliche. «Non è vero che ci siamo dimenticati del regolamento, anzi stiamo per portare un’informativa in giunta e stiamo affrontando la questione con le associazioni di categoria», dice l’assessore al Commercio Marco Butti. «Siamo consapevoli anche del problema legato al carico e scarico sul quale abbiamo coinvolto la polizia locale, ci stiamo lavorando». assicura l’assessore.

Per quanto riguarda la pavimentazione interviene il collega con delega ai Lavori pubblici, Vincenzo Bella. «Abbiamo un contratto specifico per la manutenzione straordinaria delle pavimentazioni lapidee e il prima possibile interverremo – spiega Bella – Mi spiace per le persone che si sono fatte male, cercheremo di accorciare il più possibile i tempi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.