Mezzo milione di euro dalla Regione per il Sant’Anna

La sanità del futuro
L’assessore Mantovani: «Servono per nuove apparecchiature tecnologiche»
(a.cam.) Mezzo milione di euro all’azienda ospedaliera Sant’Anna di Como per l’acquisto di nuove apparecchiature tecnologiche per l’attività sanitaria. La somma sarà erogata dalla Regione nell’ambito di un piano di ammodernamento degli ospedali lombardi che prevede un investimento complessivo di oltre 30 milioni di euro.
Il piano di erogazione di fondi è stato annunciato ieri dall’assessore alla Salute del Pirellone Mario Mantovani.
Lo stanziamento totale sarà suddiviso tra tutte le aziende ospedaliere e gli istituti di ricerca della Lombardia. L’erogazione dei fondi per l’ammodernamento delle strutture sanitarie è stato approvato dalla giunta della Regione, che ha già comunicato anche la suddivisione tra i destinatari. L’azienda ospedaliera Sant’Anna riceverà 550mila euro, somma che sarà utilizzata per nuove dotazioni tecnologiche.
«La commissione delle Tecnologie sanitarie, istituita alcuni mesi fa – ha spiegato il vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani – si è occupata di fissare criteri oggettivi e modelli standard per analizzare le istanze di ciascuna azienda sanitaria in riferimento all’acquisizione di nuove apparecchiature e ai relativi bisogni tecnologici». Tra i criteri principali c’è la qualità delle apparecchiature e la necessità di sostituire quelle più obsolete. «Sulla base del lavoro svolto dagli uffici e dalla commissione – ha proseguito Mantovani – sono stati definiti parametri di riferimento, a cominciare dalla necessità di incrementare la qualità delle apparecchiature mediche. Questo significa anche assicurare un maggior risparmio negli interventi di manutenzione, oltre che un evidente abbattimento dei rischi dovuti al loro malfunzionamento».
Il nuovo stanziamento arriva dopo una prima erogazione di circa 60 milioni di euro, sempre distribuiti sull’intera regione.
«In particolare – ha concluso l’assessore Mantovani – nell’assegnazione dei fondi abbiamo voluto valorizzare tutte le realtà ospedaliere pubbliche tenendo conto anche dei finanziamenti erogati alle aziende in altri recenti provvedimenti».
Gli stanziamenti maggiori sono stati erogati all’azienda ospedaliera di Brescia e all’ospedale maggiore di Crema, che riceveranno 1,2 milioni di euro. Stanziamento superiore al milione di euro anche per l’ospedale San Matteo di Pavia. I fondi dovrebbero essere erogati in tempi brevi e potranno essere utilizzati immediatamente dalle strutture per l’acquisto dei nuovi macchinari.

Nella foto:
La struttura di via Ravona a San Fermo della Battaglia potrà beneficiare di fondi regionali per l’acquisto di nuove apparecchiature tecnologiche per l’attività sanitaria. L’annuncio è stato dato ieri dall’assessore regionale Mantovani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.