Migranti: seppellito a Lampedusa neonato morto nel naufragio

Ha perso la vita a 30 miglia dalla costa libica

(ANSA) – AGRIGENTO, 14 NOV – E’ stato seppellito nel cimitero di Lampedusa (Ag) il neonato di 6 mesi, originario della Guinea, che mercoledì ha perso la vita dopo il naufragio a 30 miglia dalla costa libica. La piccola bara bianca è stata tumulata nell’area del cimitero dove ci sono già dei migranti senza nome, vittime di altre sciagure del mare. Sul terreno, oltre a dei mazzi di fiori e candele, è stata collocata una specie di lapide in cui è scritto il nome del piccino: Ysuf Ali Kanneh, la data e il luogo di nascita: 26.04.2020, Libia. E’ stata realizzata all’interno dello scafo di un’imbarcazione che è sormontata da un arcobaleno, mentre la data del decesso: 11.11.2020 è stata inserita, con la scritta Mediterraneo, in fondo al mare. Ad assistere alla piccola cerimonia funebre e alla tumulazione della bara c’era anche la mamma del piccino: una diciassettenne. Presente anche il parroco dell’isola: don Carmelo La Magra. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.