Migranti per strada: presto una lettera di nuove proposte al vescovo Cantoni
Cronaca, Territorio

Migranti per strada: presto una lettera di nuove proposte al vescovo Cantoni

Il “Coordinamento della Como solidale” ha deciso di inviare una lettera al vescovo di Como Oscar Cantoni per presentargli la situazione dei migranti dal proprio punto di vista e per chiedergli spazi da destinare all’accoglienza per le persone fuoriuscite da una struttura, ma legalmente presenti sul territorio. Tre le proposte che saranno indirizzate al presule: ridiscutere l’uso dell’hub di prima accoglienza aperto in via Sirtori; destinare uno spazio nuovo per l’accoglienza notturna ed, eventualmente, per un presidio giuridico-legale e igienico-sanitario; offrire disponibilità a farsi carico della gestione.

L’iniziativa parte dalla constatazione che dal prossimo 30 aprile la parrocchia di Rebbio non potrà più offrire l’ospitalità che ha permesso di trovare un riparo notturno ai migranti regolari, ma privi dei requisiti necessari per essere accolti nel campo di via Regina Teodolinda o in altri Centri di accoglienza straordinaria nel Comasco. C’è attesa intanto per l’incontro che lo stesso vescovo di Como avrà domani sera nella parrocchia di Rebbio affidata a don Giusto Della Valle. Una parte della comunità chiede un vicario in aiuto al parroco e che su Rebbio non debba gravare il peso maggiore dell’accoglienza ai migranti. Monsignor Cantoni celebrerà una messa alle 20.30 e poi parteciperà a un consiglio pastorale aperto ai parrocchiani.

26 aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto