Milano chiude positiva con Eni

Ftse Mib sopra i 17mila

(ANSA) – MILANO, 31 MAR – Piazza Affari ha chiuso in rialzo una seduta piuttosto nervosa. Diversi i cambi di rotta, con l’indice Ftse Mib (+1,06%) di nuovo sopra quota 17mila punti, in ripresa gli scambi, per quasi 2,9 miliardi di euro di controvalore. In rialzo anche lo spread, salito fin sopra quota 199 punti, a scapito dei bancari Unicredit (-1,75%) e Banco Bpm (-1,03%). Si è salvata invece Intesa (+1,2%), che nel corso della seduta ha sofferto per l’annuncio della sospensione del dividendo dopo le raccomandazioni della Bce per l’emergenza coronavirus. Ma il vero sostegno al listino l’ha offerto Eni (+7,3%), che ha indossato la maglia rosa spinta dal rialzo del greggio (Wti +2,25%), che ha lasciato invariata Saipem. In luce anche Atlantia (+7,27%), con il ritorno di fiamma di ipotesi di cessione di una quota che potrebbe arrivare fino al 50% di Aspi a Cdp, in modo da non perdere la concessione sulla maggior rete autostradale d’Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.