Minacce e molestie ai condomini: 40enne arrestato per stalking

carabinieri 112

Con il suo comportamento aveva reso impossibile la vita di un intero condominio. Otto persone si erano rivolte ai carabinieri perché la situazione era diventata assurda. Minacce, molestie e danneggiamenti avevano reso la quotidianità di quella casa un problema, creato stati d’ansia e paura per l’incolumità degli otto residenti.
C’era chi aveva dovuto cambiare completamente le abitudini per cercare di sfuggire alle attenzioni del vicino. Sono così scattate le manette per un 40enne di Lurate Caccivio, finito in carcere per il reato di atti persecutori e danneggiamento.
Gli episodi risalgono al periodo dal 3 agosto al 17 settembre. Tutto era iniziato con la denuncia di danneggiamento di alcune auto.
I carabinieri di Lurate Caccivio, compagnia di Cantù hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza e raccolto le testimonianze dei vicini di casa del 40enne. Ne è scaturito uno scenario da incubo per i residenti nel condominio, che ha portato all’arresto dello stalker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.