Minaccia i vicini con un taglierino. Patteggia 18 mesi da fare in cella

UN 44ENNE DI BINAGO
Per giustificarsi, di fronte a chi l’accusava, avrebbe usato una scusa poco credibile: «Mi avevano invitato per bere un caffè, e poi non me l’hanno più offerto». In realtà, con quella coppia di vicini del piano di sotto, ci litigava da tempo. Un 44enne di Binago pagherà in modo pesante la notte brava tra lunedì e martedì, quando si è reso protagonista di un tentativo di aggressione ai danni dei vicini, brandendo per di più un taglierino. Uno scontro verbale e non solo, visto che il 44enne è poi scappato di casa con un telefono di proprietà dei vicini, e all’arrivo del carabinieri è pure andato ulteriormente in escandescenza gridando «vi ammazzo» in direzione dei militari, sempre brandendo il taglierino. Ieri ha patteggiato un anno e 6 mesi che sconterà in cella.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.