Miniartextil, domani al varo l’edizione “Humans”

Miniartextile

«Affascinante, bellissima ed equilibrata». Nazzarena Bortolaso, ideatrice con Mimmo Totaro di Miniartextil, evento espositivo dedicato all’arte tessile sempre più internazionale, con questi tre aggettivi fa il ritratto della nuova edizione, al via domani sera.
Nessun profeta in patria: nata nella città che ha un passato glorioso nel tessile e un ruolo importante nel settore anche oggi, la kermesse artistica è più nota, secondo gli organizzatori, fuori dai confini del territorio di Como.
«Abbiamo dato vita a una fondazione – spiegano Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro – per tutelare il patrimonio di esperienze accumulato in questi anni lungo 28 edizioni e riordinare l’archivio di Miniartextil. Richiederà cinque anni di lavoro, per fortuna abbiamo uno staff molto competente e affiatato. Al termine della catalogazione sarà il primo repertorio organizzato d’Italia per quanto riguarda la “fiber art” e uno dei maggiori in Europa».
Domani alle 18 (vernissage aperto al pubblico alla presenza delle autorità) allo Spazio Ratti di largo Spallino a Como apre l’edizione di quest’anno intitolata Humans. In mostra 54 piccole opere in dialogo costante con l’uomo e i suoi pensieri, i suoi desideri, le sue idee, gli ideali e gli idoli, le sue volontà, e una selezione di grandi installazioni. In occasione dell’inaugurazione si potrà partecipare alla performance The Jungle di Antonio Melasi, che cercherà di districarsi nella giungla di fibra allestita a Miniartextil, invitando anche il pubblico a misurarsi con il groviglio di fili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.