Miniartextil, il mondo alla tavola dell’arte

Fare rete in modo “liquido” e quindi moderno e multimediale, ma al tempo stesso lavorare anche in modo molto concreto e quindi solido,  badando alle questioni cruciali. Da sempre è il credo di “Miniartextil”, la rassegna di arte tessile internazionale nata e cresciuta a Como ma ormai divenuta un evento planetario,  che torna dopo le tappe a Villa Olmo degli scorsi anni nella sede altrettanto storica dell’ex chiesa di San Francesco, oggi Spazio Ratti, in largo Spallino. Con una importante sede-corollario a Cernobbio, in quella Villa Bernasconi che diventa sempre più luogo strategico della cultura lariana (lo sarà anche per Parolario).  Dal 9 maggio al 21 giugno 2015 è aperta la 25° edizione di MINIARTEXTIL, rassegna di fiber art internazionale a Como, come detto in largo Spallino nella Ex Chiesa di San Francesco e a Cernobbio a Villa Bernasconi. Un’occasione unica per conoscere l’arte tessile contemporanea internazionale. Artisti dall’America, Cina, Colombia e da ogni parte del mondo si ritrovano sul Lago per realizzare le loro opere per l’edizione 2015 che non poteva non declinare secondo lo stile proprio della manifestazione le suggesgtioni di Expo. Invito a Tavola è il titolo, ispirato da una frase della grande fiber artist sarda Maria Lai: “L’arte deve diventare cibo da offrire a una mensa comune”. Curatore della mostra per la scelta di temi e artisti è il critico Luciano Caramel, ideatori e organizzatori Nazarena Bortolaso e Mimmo Totaro dell’associazione “Arte&Arte” che hanno nuovamente accettato la sfida di far continuare un percoroso espositivo lungo ormai un quarto di secolo. Tutte le info per visitare la mostra www.miniartextil.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.