Minorenne spaccia fuori dal Giovio: in cella finisce anche il padre

alt Il primo intervento delle volanti sabato scorso in via Paoli prima dell’inizio delle lezioni. La droga sequestrata, sul mercato avrebbe fruttato dai 50 ai 70mila euro
Nella perquisizione a domicilio sorpreso anche il genitore con quasi mezzo chilo di cocaina
È una storia incredibile quella che ha avuto inizio sabato scorso in via Pasquale Paoli, all’esterno del Liceo scientifico Paolo Giovio. Un ragazzo di 16 anni e suo padre, 49 anni, sono stati arrestati dagli uomini delle volanti con l’accusa di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti.
Non poca roba, tra l’altro, visto che l’ammontare dello stupefacente sequestrato, sul mercato avrebbe fruttato una somma variabile tra i 50 e i 70mila euro.
L’inizio di questa vicenda

risale alle 8 della mattina, quando all’esterno del liceo scientifico di Como, in via Paoli, gli uomini delle volanti vedono alcuni giovani parlare tra loro e poi, alla vista della polizia, allontanarsi. Gli agenti intervengono e controllano i minorenni: in possesso di un 16enne, viene così trovata una “palla” di marijuana da 19,8 grammi più un somma in contanti di 110 euro. I poliziotti decidono quindi di andare oltre, vista anche la reticenza del giovane nel dichiarare chi gli avesse fornito lo stupefacente.
La perquisizione – in cerca di elementi utili alle indagini – viene così estesa anche all’abitazione del minorenne. Ed è qui che avviene l’incredibile.
Non appena la polizia bussa alla porta, all’interno della casa si sente un po’ di trambusto. Un agente decide allora di scendere nei box della palazzina e si trova di fronte al padre – gestore di un bar – con in mano un sacchetto che getta nei contenitori condominiali. Dentro, una volta recuperato l’incartamento, quasi mezzo chilo di cocaina, 434,59 grammi per la precisione. Cocaina già suddivisa in dosi. È il cane antidroga della guardia di finanza a evidenziare poi – abbaiando – dove lo stupefacente era presumibilmente tenuto, ovvero in alcuni borsoni e anche nell’auto utilizzata dal padre. Tra l’altro, sotto il sedile del passeggero, sono saltati fuori anche contanti per un totale di quasi quattromila euro.
Padre e figlio sono stati arrestati, anche se per il 16enne la segnalazione verrà ovviamente seguita dal tribunale dei minori di Milano.

M.Pv.

Nella foto:
Una immagine della cocaina e dei contanti sequestrati dalle volanti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.