Minorenni nei guai. Hanno sparato a un’auto in sosta

alt Con una carabina ad aria compressa
(l.o.) Hanno imbracciato una carabina ad aria compressa e hanno sparato contro un’auto parcheggiata.
Tre ragazzini, tutti e tre minorenni, non sono però riusciti a farla franca. Sono stati infatti individuati e nei loro confronti è scattata una denuncia per lesioni. Ora spetterà ai genitori provvedere al pagamento dei danni arrecati dai figli alla carrozzeria dell’auto.
L’episodio è successo nel pomeriggio di venerdì al Cinq Fo, la zona residenziale di Guanzate. I tre giovani

, tutti minorenni e residenti in paese, hanno voluto passare un pomeriggio alternativo. Per divertirsi hanno preso una carabina ad aria compressa, regolarmente acquistata (si tratta di un modello di arma che viene venduta liberamente).
I tre ragazzini si sono nascosti dentro una collinetta e hanno preso di mira un’automobile parcheggiata nelle vicinanze. Hanno iniziato a sparare all’impazzata contro la macchina. Il continuo rumore dei pallini contro la carrozzeria però non è passato inosservato ad alcuni residenti che si sono accorti di quanto stava accadendo e hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. La notizia degli spari è rapidamente arrivata anche in Comune a Guanzate.
I ragazzi sono stati subito fermati e identificati. Per loro è scattata in automatico una denuncia per lesioni. I danni sono particolarmente consistenti: le decine di pallini sparati contro l’auto hanno danneggiato in maniera seria gran parte della carrozzeria. Nei confronti dei tre ragazzini è scattata una denuncia, ma non saranno loro a dover provvedere alla sistemazione dell’auto. Il fatto che non hanno ancora raggiunto la maggiore età attribuisce ogni responsabilità ai genitori. Saranno mamma e papà a dover provvedere al risarcimento dei danni. Ovvero, nel concreto, a pagare il conto del carrozziere di turno impegnato a cancellare i segni di quella strana grandinata.

Nella foto:
Il Comune di Guanzate, dove si è verificato l’episodio con protagonisti tre giovanissimi (Dps)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.