Mister Gattuso: «Un Como forte oltre ogni difficoltà»

Como Esultanza

Tre successi in una settimana e primo posto consolidato. Il tris con Lucchese, Pergolettese e Giana Erminio ha sorriso al Como di mister Giacomo Gattuso, che continua a guardare tutti dall’alto.
L’ultimo exploit domenica allo stadio Sinigaglia con la Giana Erminio, la vittoria per 2-1 contro una formazione che è arrivata sul Lario per chiudersi. Per i padroni di casa le realizzazioni sono state di Massimiliano Gatto e Alessandro Bellemo.
La nota clamorosa della ventiseiesima giornata è stato il pari interno della Pro Vercelli, terza, con il pericolante Olbia (0-0), mentre il Renate ha rialzato la testa, imponendosi in trasferta per 1-0 all’Ardenza con il Livorno.
La graduatoria, con questi risultati, vede il Como in testa a quota 55, seguito dal Renate a 50 e dalla Pro Vercelli a 47. Seguono il Lecco a 44, la Pro Patria a 42, l’Alessandria a 41 e la Juventus Under 23 a 40.
Sabato prossimo, 27 febbraio, il Como sarà ospite della Pro Patria, reduce dallo stop interno per 2-0 con la Pergolettese. Lo stesso giorno la Pro Vercelli sarà ospite della Giana, mentre domenica 28 il Renate ospita il Piacenza.
«Ogni impegno presenta tante difficoltà – sostiene Giacomo Gattuso, allenatore del Como – Lo hanno dimostrato domenica i risultati della Pro Vercelli e della Pro Patria. Il nostro merito? Essere usciti dal campo con i tre punti in una sfida come quella con la Giana Erminio, non bella tecnicamente. Una partita che in gergo definiamo “sporca”, contro un avversario che cerca di non fare concessioni».
«Non era facile imporsi, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo – afferma ancora il tecnico – anche perché noi avevamo giocato mercoledì, mentre la Giana si era riposata a causa del Covid che ha colpito la Pro Sesto, con la sua gara che non è stata disputata. I miei ragazzi sono stati come sempre intelligenti e hanno saputo leggere al meglio questo match , stringendo i denti quando la situazione lo richiedeva; tutti hanno difeso alla grande il 2-1. Ulteriore difficoltà: conoscevamo il risultato del Renate e questo ci può avere condizionato, visto che sapevamo di essere costretti a vincere».
Concetto ribadito dal difensore Matteo Solini: «Ogni avversaria contro di noi si esalta, visto che incrocia la prima in classifica. Ma alla fine abbiamo chiuso questa settimana con tre vittorie e ne siamo contenti, soprattutto perché abbiamo mostrato una bella capacità di reazione nelle fasi complicate».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.