Mo: Libano, premier chiede cautela dopo incidente al confine

Diab

(ANSAmed) – BEIRUT, 28 LUG – Il premier libanese Hassan Diab invita alla "cautela" all’indomani di un incidente di frontiera tra Hezbollah e Israele: per il movimento sciita libanese è stato un "attacco unilaterale" israeliano, mentre per Israele è stato un "tentativo di infiltrazione di terroristi" in territorio controllato dallo Stato ebraico. Citato dai media di Beirut il premier libanese ha sposato la tesi di Hezbollah, che partecipa al governo libanese e guida la coalizione di maggioranza. Diab ha detto che "Israele ha attaccato la sovranità del Libano ancora una volta, violando la risoluzione Onu n.1701 attraverso una pericolosa escalation militare". "Il nemico spinge per modificare gli incarichi di Unifil", ha detto Diab in riferimento al mandato della missione Onu schierata dal 1978 nel sud del Libano e a ridosso della Linea Blu di demarcazione tra Libano e Israele. Il mandato dovrà essere rinnovato, con o senza modifiche, entro la fine di agosto dal Consiglio di sicurezza dell’Onu. "Per questo – ha detto Diab – dico che bisogna essere cauti nei prossimi giorni perché gli eventi potranno prendere una piega verso il peggio alla luce delle forti tensioni sui nostri confini con la Palestina occupata". (ANSAmed). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.