Mobilitazione per una bambina caduta nel lago: è un falso allarme

Intervento dei vigili del fuoco
Vigili del fuoco in azione oggi per un falso allarme
Vigili del fuoco in azione oggi per un falso allarme

Mobilitazione oggi alle 13.30 in piazza Sant’Agostino per una bambina che si credeva caduta nel lago. A lanciare l’allarme la madre, di origine cinese e residente a Milano. In moto si sono messi i vigili del fuoco, i sommozzatori e il 118 spaventati anche dal fatto che il cellulare dell’uomo con cui era la piccola (un turista francese marito dell’amica della madre) era muto.

Alla fine – quando già si temeva il peggio – la situazione si è risolta con la chiamata dello stesso amico che riferiva come lui e la piccola erano in albergo a cambiarsi l’abito. La bambina infatti non era «caduta nel lago», come aveva capito la madre, ma si era semplicemente «bagnata nel lago».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.