Moda: Boccardelli(Luiss),atteso rientro produzioni da estero

Ciò nel medio termine potrebbe aiutare la crescita del settore

(ANSA) – ROMA, 22 LUG – "Tutti auspichiamo di assistere, nel medio termine, a un reshoring (rientro, ndr) delle produzioni anche nel settore della moda, non solo in Ue ma anche in Italia". Così il direttore della Business School della Luiss, Paolo Boccardelli, intervenendo al ‘Digital Talk – Italia Riparte’ organizzato insieme a Ey e Cdp. Pezzi di produzioni che erano stati delocalizzati quindi "potrebbero ritornare nel nostro Paese e alimentare la capacità di crescita", spiega. Per fare ciò le aziende devono secondo Boccardelli "essere ben equipaggiate, anche con le nuove tecnologie". Senza dimenticare, sottolinea, che "anche la sostenibilità è un driver importante, consentendo al sistema moda di investire nei materiali eco-friendly e nell’economia circolare". Vero è, riconosce, che "il peso delle vendite dei clienti non italiani sul totale è molto significativo. Ma per il 2021 ci sono prospettive di recupero, con alcuni Paesi che mostrerebbero tassi di crescita del Pil maggiore. E potrebbero essere proprio quelli i Paesi che attivano processi di acquisti dei prodotti". E’ quindi per il direttore della Luiss Business School "opportuno lavorare sia sulla scelta dei Paesi dove investire, seguendo la ripresa, sia sul canale digitale, per dare alle nostre imprese uno strumento più forte rispetto al passato". Sicuramente poi, rimarca, è necessario "agevolare la crescita dimensionale delle imprese, aiutandole a finanziare l’innovazione, non tanto nella creatività, che agli italiani non manca, ma piuttosto per quel che riguarda i nuovi materiali". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.