Moda, la seta protagonista all’evento vintage di Belgioioso
Cultura e spettacoli, Economia, Territorio, Turismo

Moda, la seta protagonista all’evento vintage di Belgioioso

La seta made in Como – in gran parte foulard ma non mancano le cravatte – è protagonista nell’80% degli stand dell’evento dedicato alla moda vintage in scena dal 12 al 15 ottobre  al Castello di Belgioioso, presso Pavia. Sta per partire  la XX edizione di Next Vintage, l’importante evento dedicato alla moda e agli accessori d’epoca.  Per un foulard di seta molto spesso realizzata da tessutire comasche si possono sepndere dai 60 ai 250 euro, fanno sapere gli organizzatori.

Anche questo autunno a Belgioioso sarà possibile ritrovare molto delle mode del passato: i fiori saranno i protagonisti, i pattern che riportano boccioli e foglie saranno ancora di grande tendenza e rifioriranno sugli abiti fasciati con spalline e nei maxi abiti nelle nuance pastello e nel bianco puro. Le fantasie copriranno i capospalla come i trench e i cappotti dalla stampa check, i quadretti semplici impazzeranno su tutti i capi e gli accessori e le fantasie animalier manterranno inalterato il loro fascino.

Macchie astratte di colore, grafismi, bande multicolor, intrecci geometrici, jacquard squillanti dall’anima pop ed effetti a contrasto saranno le parole chiave da osare nei mesi più freddi.

Gli anni ’70 e ‘80 saranno la parola d’ordine di questo autunno, un trionfo di stili e tendenze pronti a rivelarsi in tutta la loro vivacità.

Un evento collaterale sarà dedicato al trench. Amato anche dalle grandi star femminili di Hollywood, assunse un’immagine iconica grazie alle grandi star femminili di Hollywood, come Ingrid Bergman e Audrey Hepburn. Il cinema ha saputo coglierne il carisma e giocare con la sua immagine glam e intellettuale: lo indossavano Humphrey Bogart, attraente e misterioso in Casablanca (1942) e Peter Sellers, simpatico e intelligente ne Il ritorno della pantera rosa (1974), ma anche donne bellissime come la sensuale Marlene Dietrich in Scandalo internazionale (1948), la sexy diva Marilyn Monroe elevò il trench ad indumento estremamente sensuale, indossandolo allacciato in vita, durante le riprese di Facciamo l’amore di George Cukor, l’eterna Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (1961) o l’algida Catherine Deneuve in La mia droga si chiama Julie (1969). Meryl Streep lo sfoggia con la stessa orgogliosa nonchalance in Kramer contro Kramer (1979) e ne Il diavolo veste Prada (2006). Negli anni di moda è stato proposto in diversi colori, tessuti e materiali, mantenendo stile, classe adatto ad ogni occasione e molto pratico.

Orario: continuato dalle ore 10 alle ore 20. Ingresso  10/ 7 euro.

8 ottobre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto