Molestie a una minore e a una donna: patteggia

Tribunale di Como

Ha scelto la via del patteggiamento a due anni e sei mesi. Accordo sulla pena da scontare che è stato ratificato di fronte al giudice dell’udienza preliminare Carlo Cecchetti. Si è chiusa così la vicenda penale che ha riguardato un pakistano senza fissa dimora di 37 anni. In due diverse occasioni, il 10 ottobre del 2019 e il 18 settembre dello stesso anno, con dinamiche simili, avrebbe avvicinato le sue vittime per poi palpeggiarle. Il primo episodio a Rodero, quando una donna fu sorpresa alle spalle dallo straniero mentre stava camminando, venendo palpeggiata sulle natiche. Alla reazione della vittima, il 37enne si allontanò. Una scena ripetuta pochi giorni dopo, questa volta in centro a Como. L’uomo avvicinò una studentessa minorenne – che all’epoca aveva 15 anni – e la palpeggiò ripetutamente al seno. La ragazza era appena scesa dall’autobus in piazza Vittoria e si stava dirigendo a scuola. La giovane era intenta a camminare guardando il telefono cellulare e non si era accorta del pakistano che nel frattempo le si era parato davanti per bloccarle la via. L’aggressione sessuale avvenne a poca distanza dalla scuola, meno di 700 metri. Entrambi le segnalazioni di abusi sono poi confluite in un unico fascicolo della Procura della Repubblica di Como che ha portato lo straniero di fronte al giudice dell’udienza preliminare che, come detto, ha ratificato il patteggiamento a due anni e mezzo di pena.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.