Cronaca

Molestie hard a una 16enne: va ai domiciliari

alt Il 69enne di Rebbio ammette «Sono stato un deficiente»

Arresto convalidato e “domiciliari” al posto del carcere.
È questa la decisione del giudice delle indagini preliminari di Como, Luciano Storaci, in merito al 69enne di Rebbio, residente in via Di Vittorio, arrestato dai carabinieri della stazione del quartiere con l’accusa di stalking.
Una vicenda particolarmente antipatica, nata dalla segnalazione dei genitori di una 16enne importunata dall’uomo ogni qual volta usciva di casa alla mattina per andare a scuola.
Episodi che sarebberoavvenuti nel quartiere di Breccia.
Il 69enne, in pratica, avvicinava la minorenne e mostrava un video hard autoprodotto e tenuto sul

cellulare. Telefonino che, tra l’altro, è stato sequestrato dai carabinieri di Rebbio al momento del blitz che, nella mattina di lunedì, ha portato all’arresto dell’uomo.
Ieri, nel carcere del Bassone, è andato in scena l’interrogatorio di fronte al gip e all’avvocato difensore, Daniela Danieli.
L’uomo avrebbe riconosciuto quanto gli è stato contestato, aggiungendo di non saper spiegare i motivi del suo gesto e dandosi anche del «deficiente». Una ammissione di responsabilità che, unita all’età, avrebbe giocato un ruolo importante nel concedere i “domiciliari” al posto del carcere.
Il fascicolo – coordinato dal pm Simone Pizzotti – prosegue e le indagini puntano ora ad appurare se la ragazza vittima dell’uomo fosse l’unica destinataria di un simile atto persecutorio, oppure se altre giovani fossero vessate con lo stesso comportamento antipatico e persecutorio.

M. Pv.

Nella foto:
La caserma dei carabinieri di Rebbio
14 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto