Molestie sul treno: 42enne a processo

Stazione di Como San Giovanni

Avrebbe molestato una ragazza mentre, il 23 febbraio del 2017, stava per scendere alla stazione di Como San Giovanni.
La giovane donna, una 33enne residente in città, fu avvicinata da un uomo che si abbassò i pantaloni e le si appoggio addosso.
Una violenza che portò ad una denuncia – raccolta immediatamente dalla Polfer di Como San Giovanni – e alla ricerca del responsabile che fu poi individuato e riconosciuto dalla stessa vittima tramite una foto. A processo è così finito un 42enne marocchino. Il processo si è aperto nelle scorse ore in tribunale a Como. La ragazza ha preferito non costituirsi parte civile.
Nella prossima udienza, in calendario in giugno, dovrà comunque essere sentita di fronte al Collegio del tribunale lariano, e in quell’occasione anche l’imputato – difeso dall’avvocato Massimo Di Marco – se vorrà potrà sottoporsi all’esame. Secondo quanto ricostruito con le indagini, la 33enne sarebbe stata molestata mentre si trovava in piedi nel corridoio in attesa di scendere dal treno R25262 diretto oltre confine ma prossimo alla fermata di Como. La donna, impaurita, avrebbe iniziato a gridare scappando fuori dal convoglio che nel frattempo si era fermato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.