Molteni e Bizzozero studiano le possibili alleanze

I due sfidanti a Cantù
Ore concitate a Cantù in vista del ballottaggio per la scelta del sindaco. Al momento, i due candidati in lizza – il leghista Nicola Molteni e il leader di Lavori in Corso, Claudio Bizzozero – non hanno firmato alcun apparentamento, ma sono in corso febbrili trattative e la situazione potrebbe cambiare prima della fine della settimana, termine ultimo per ufficializzare eventuali alleanze.
Martedì sera, Bizzozero – che personalmente aveva dichiarato di voler continuare a correre
da solo – ha convocato una riunione plenaria nel quartier generale di Lavori in Corso per affrontare il tema degli apparentamenti in vista del ballottaggio. «Al momento non abbiamo fatto alcuna alleanza ma non posso escludere ancora nulla – dice l’aspirante sindaco, che si prepara al suo secondo ballottaggio – Al di là dei partiti ci sono numerose liste civiche ed è presto per chiudere tutte le porte. Ciò premesso, i matrimoni si fanno in due e, al momento, non diamo nulla per scontato. Sono momenti concitati».
Tavoli ancora aperti anche per il parlamentare della Lega Nord Nicola Molteni, il candidato più votato al primo turno, sostenuto oltre che dal Carroccio anche da altre tre liste. «Non abbiamo ancora fatto alcun accordo – sottolinea l’esponente padano – Ci stiamo serenamente confrontando con altre forze politiche e liste civiche, si dialoga e si ragiona assieme. Entro il fine settimana arriveremo a una decisione finale che sarà comunque condivisa all’interno del gruppo che mi ha sostenuto al primo turno».

Anna Campaniello

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.