Molteni porta il caso in Parlamento: «Il governo faccia chiarezza»

Nicola Molteni Nicola Molteni

Dopo la doppia segnalazione ai ministeri, la vicenda dei poliziotti di Como disarmati in Ticino mentre inseguivano in ubriaco al volante che aveva provocato un grave incidente, approda anche sui banchi del Parlamento. «Il governo deve fare immediata chiarezza sulla vicenda dei poliziotti comaschi fermati in Svizzera», è quanto chiede, in un’interrogazione, il deputato leghista Nicola Molteni ai ministri Angelino Alfano (Interno) e Paolo Gentiloni (Esteri). Il riferimento è ovviamente alla vicenda degli agenti della Volante di Como fermati – il 26 gennaio scorso – dalla gendarmeria ticinese mentre stavano inseguendo un automobilista, in evidente stato di ebbrezza, che in Italia aveva speronato una pattuglia della Stradale.  «È necessario – dice Molteni – fare chiarezza sulla vicenda per tutelare la funzionalità della nostra polizia e, nel contempo, preservare i buoni rapporti di vicinato con la polizia cantonale. La priorità – è la chiosa – è garantire piena efficienza al sistema e i migliori risultati nella comune lotta al crimine».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.