Moltrasio, i pompieri liberano un camoscio incastrato in un cancello

Intervento dei vigili del fuoco lunedì mattina per liberare un bell’esemplare di camoscio che era rimasto con la testa bloccata nelle sbarre di un cancello. L’allarme è scattato intorno alle 8.30 e a chiamare sono stati i residenti di Moltrasio.
L’ungulato era sceso dai monti verso il lago quando, all’altezza della statale Regina, ha infilato il capo tra due barre di ferro rimanendovi poi impigliato anche a causa delle corna.
Come detto, tuttavia, l’intervento dei vigili del fuoco ha risolto il problema con l’animale che è stato liberato senza riportare lesioni ed è potuto tornare a saltare libero sui monti lariani.
L’allarme è presto rientrato per la soddisfazione di tutti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.